Safe City Torino

Cliente e problematica da risolvere

Il Comune di Tornino, capoluogo piemontese, vanta oltre 880mila abitanti: numeri elevati dai quali scaturisce un forte bisogno di sicurezza e stabilità volti al miglioramento della qualità della vita dei cittadini. Visto il successo ottenuto in varie metropoli in tutto il mondo, è stato deciso di avviare un progetto di Safe City in grado di migliorare il livello di sicurezza pubblica.

Il corpo di Polizia municipale Nucleo Investigazioni Scientifiche e Tecnologiche ha posto i seguenti obiettivi:

  • creare un sistema di videosorveglianza in grado di monitorare in tempo reale i siti ritenuti di interesse, relativamente alla sicurezza urbana e per combattere eventuali fenomeni di vandalismo.
  • archiviare, per una successiva consultazione, le sequenze di fotogrammi acquisite da tutte le telecamere per un tempo limitato alle finalità del Nucleo Investigativo e nel rispetto degli attuali vincoli posti dalla legge.

La nostra soluzione

Allo scopo di elevare i livelli di sicurezza pubblica e delle infrastrutture critiche, abbiamo proposto una struttura tecnologica funzionale di Safe City che prevede un intervento coordinato e integrato, in cui tutte le risorse sono utilizzate in modo organizzato ed efficiente.

Grazie all’integrazione dei sistemi di controllo delle condizioni di sicurezza della cittadinanza all’interno di un ambiente di ricezione unico, è possibile gestire tutte le informazioni in tempo reale.

La soluzione prevede

centralizzazione di tutti i servizi applicativi per il controllo e il monitoring dei punti strategici in modalità ed architettura Cloud presso il datacenter Fastweb

gestione di tutti i servizi applicativi tramite la piattaforma PSIM Intellect di Axxonsoft.

Il progetto prevede il coinvolgimento di 355 telecamere termiche (scelte per motivi di privacy e sicurezza). Per il monitoraggio notturno inoltre, sono stati creati degli script su Intellect che, al verificarsi di un evento, azionano automaticamente dei fari e attivano dei messaggi vocali tramite altoparlanti. Oltre all’attivazione di nuovi siti strategici in tutti i punti critici della città, la soluzione prevede l’ottimizzazione dei sistemi di videosorveglianza esistenti al fine di preservare gli investimenti già effettuati.

telecamere

telecamere speed dome PTZ
telecamere fisse di tipo avanzato
telecamere fisse di tipo bullet
telecamere di tipo Dome

Altro Hardware

illuminatori
switch industriali
radar antintrusione
Bridge Wireless Point to MultiPoint
Bridge Wireless Point to Point

Implementazione

La soluzione è stata implementata in due fasi.
La prima fase, attualmente attiva, prevede la videosorveglianza di varie zone della città, identificate dal cliente come punti critici. I moduli Intellect attivi in questa fase di realizzazione sono i seguenti:

  • sorveglianza generale
  • analisi video avanzata

La seconda fase sarà attivata entro la fine del 2018 e prevede i seguenti punti:

  • Sinergia Pubblico & Privato: Tutti i sistemi di videosorveglianza del mondo retail privato (quindi punti vendita, industrie, enti privati, etc.) potranno unirsi alla rete di videosorveglianza pubblica presenti nei molteplici punti critici della città.
  • Cittadinanza Attiva: Coinvolgimento proattivo della cittadinanza nel processo di monitoring e controllo della sicurezza della città attraverso uno strumento social-APP Torino Sicura. Lo strumento social è facile da usare e invoglia il cittadino a fare parte del processo di controllo.

Nella seconda fase Verranno attivati i seguenti moduli Intellect di videosorveglianza:

  • Riconoscimento volti
  • Monitoraggio del traffico
  • Riconoscimento targhe
  • Modulo Retail
  • Riconoscimento vagoni ferroviari
  • Object tracking (tracciamento oggetti)