XR4ALL l’UE punta sulla realtà virtuale

1,5 milioni di euro per progetti sulla realtà virtuale

Realtà virtuale: il futuro dell’era digitale

Il settore della realtà virtuale è in continua espansione e rappresenta il futuro dell’era digitale. Siamo solo all’inizio, ma secondo un’analisi di Digi-Capital nel 2020 sarà un business di 150 miliardi di dollari. In Europa saranno messi a disposizione 1,5 milioni di euro di finanziamenti per progetti sulla realtà virtuale.

É una scommessa in cui oggi credono in molti e noi ci stiamo già lavorando, puntando sulla ricerca e l’innovazione delle tecnologie immersive.

Per questo motivo abbiamo partecipato al bando XR4ALL, un’iniziativa finanziata dalla Commissione europea nell’ambito del programma Horizon 2020 che ha come scopo finanziare le imprese che sviluppano nuove soluzioni XR e di conseguenza rafforzare l’industria tecnologica Europea XR accellerandone la crescita.

L’adesione al bando

Insieme a Rogue Data, azienda del gruppo Techno Center, siamo stati inseriti come partner nel gruppo di lavoro XR4ALL della Commissione Europea, che si occupa della definizione degli standard e dei progetti internazionali sulla Realtà virtuale.

Nello specifico facciamo parte dei team dedicati a:

  • Riabilitazione immersiva ( e-Health);
  • Architettura e Ingegneria ( integrazione col BIM);
  • Beni Culturali.

XR4ALL vuole comprendere lo stato della ricerca europea nelle tecnologie XR al fine di sviluppare un’agenda strategica a breve e lungo termine per guidare la ricerca nell’Unione Europea (UE).

Dopo anni di ricerca e sviluppo, la tecnologia XR è pronta per essere introdotta sul mercato, diventando accessibile alle piccole imprese e ai consumatori. Dunque un futuro brillante si prospetta, ma c’è bisogno di un supporto concreto da parte dell’UE per il suo successo.

Per questo motivo e grazie al bando XR4All, vengono fornite nuove risorse per le imprese che sviluppano progetti sulla realtà virtuale, aumentata, mista e, in generale, per progetti innovativi nel campo delle tecnologie immersive. Tutto questo nell’ottica di puntare sui vantaggi competitivi che questo settore può fornire.

Post Correlati

Leave a comment