Che cos'è una Safe City?

Tutto quello che devi sapere sulle città sicure

Che cos’è una Safe City? Sempre più spesso sentiamo parlare di città intelligenti, città connesse, smart city, ma può la tecnologia rendere le nostre città anche più sicure? Iniziamo quindi a parlare di Safe City.

Safe city Vs Smart city: simili ma diverse

Le Smart City sono città in cui ogni cosa è connessa, o perlomeno dovrebbe esserlo, ed integrata in modo razionale ed intelligente, dove tutto diventa più semplice, dove i mezzi sono più efficienti, la mobilità sostenibile e le risorse ottimizzate. Smart City significa anche sperimentazione e innovazione, significa testare nuovi modelli di governance etici e rispettosi dell’ambiente allo scopo di migliorare la qualità della vita dei cittadini.

Tutto questo è possibile grazie alla tecnologia IoT (Internet of things) o internet delle cose. Grazie a questa tecnologia ogni oggetto può essere integrato a prescindere dalla sua tipologia, rendendolo connesso e comunicante.

Oggi però tutto questo non è più sufficiente: le città intelligenti devono diventare anche città sicure.

Safe city: che cos’è?

Gli eventi tragici ai quali negli ultimi anni abbiamo assistito sempre più spesso, hanno fatto sì che la gestione della sicurezza diventasse una priorità per tutte le amministrazioni cittadine.

Safe City è la città sicura. È una città il cui obiettivo primario non è lo sviluppo tecnologico, ma la sicurezza. In una Safe City la tecnologia e le metodologie di governance sono solo gli strumenti utilizzati per raggiungere tale obiettivo.

Metodologie e tecnologie intervengono e si integrano  per abilitare la Smart City a nuovi scenari: non solo per gestire atti vandalici, ma anche per contrastare l’aumento della criminalità e potenziali attacchi terroristici, per prevenire catastrofi naturali, mitigare il rischio antropico e supportare gli stakeholder nei processi di gestione delle emergenze.

Come può la tecnologia difenderci da eventi di questo tipo? Prima di tutto con la raccolta sistematica di tutte le informazioni e l’analisi intelligente dei dati. Si pensi all’utilizzo di sensori per combattere il rischio idrogeologico o ai sistemi di videosorveglianza intelligenti che generano allarmi automatici al verificarsi di fenomeni prestabiliti, o ancora la possibilità da parte delle forze dell’ordine di ricostruire eventi durante le indagini attraverso le immagini di videosorveglianza.

Un esempio attualissimo può essere una soluzione in grado di individuare la presenza o meno di persone dotate di mascherine o in grado di contare le persone presenti all’interno di un locale.

Safe City Torino

Una città più sicura e vivibile grazie al nostro progetto di Safe City.

Safe city: come funziona

Una Safe City centralizza completamente la gestione delle informazioni di sicurezza attraverso una piattaforma software, che permette il monitoraggio da remoto delle aree critiche o d’interesse, e l’invio di comunicazioni in tempo reale.

Telecamere, sensori, applicazioni IoT dislocati sul territorio rilevano le informazioni e le inviano alla piattaforma che le elabora e gestisce in caso di crisi, inviando allarmi e allertando gli stakeholder preposti.

La gestione efficace delle situazioni di crisi permetterà ai cittadini di vivere serenamente in un’ambiente in cui persone, beni e infrastrutture vengono monitorate e tutelate  secondo nuovi paradigmi. Una Safe City è inclusiva e i cittadini possono diventarne parte attiva grazie a moderne forme di cooperazione pubblico-privata e al crowdsourcing, dove il web e le App  sono elementi abilitanti attraverso i quali inviare e ricevere informazioni in modo sicuro e immediato.

Quali sono i vantaggi

Grazie all’implementazione delle tecnologie più moderne a supporto delle amministrazioni cittadine, è possibile gestire in modo sempre più rapido richieste di soccorso, interventi in caso di emergenze, ma anche migliorare la diffusione delle informazioni ai cittadini.

La gestione tempestiva delle emergenze e l’utilizzo massivo di piattaforme erogate in regime di Cloud garantirà inoltre la fruizione dei servizi senza interruzioni, ottimizzando le risorse e migliorando la qualità della vita delle persone. Le possibilità sono molteplici, da ogni criticità possono nascere varie opportunità.

Il ruolo di Techno Center

Oggi le tecnologie offrono il modo migliore per interconnettere i sistemi e per scambiare le informazioni, consentendo agli uffici pubblici di comunicare tra loro, con i fornitori, gli altri Enti e con i cittadini.

Gli impiegati della Pubblica Amministrazione hanno bisogno degli strumenti idonei per trasformarsi in veri e propri lavoratori specializzati in grado di soddisfare i propri utenti. Soltanto a questo punto potranno cogliere appieno i vantaggi di una maggiore rapidità e di una superiore efficienza.

La Pubblica Amministrazione tuttavia non può realizzare tutti questi cambiamenti senza supporto esterno: modernizzare il settore pubblico richiede il massimo impegno nell’adottare le nuove tecnologie e sviluppare partnership per condividere know-how.

Nell’ottica, lungimirante, d’espansione dei servizi informatici intrapresa da molte Amministrazioni Pubbliche, il gruppo Techno Center contribuisce fattivamente con un’offerta di servizi integrati, progettati e realizzati ad hoc assieme a Università e Centri di Ricerca.

Post Correlati

Leave a comment